martedì 9 maggio 2017

La casa delle farfalle a Roma

C'è una casa delle farfalle a Roma. In un parco che alterna distese silenziose a vegetazione rigogliosa, a via Appia Pignatelli, esiste una serra tropicale dove crescono e vengono allevate una quarantina di specie di farfalle. Un'oasi di verde prestata anche a visite didattiche per le scuole elementari e medie di città e dintorni. Le farfalle esposte sono tutte tropicali e, come ai Tropici, è stato ricreato un ambiente che prevede l'80% di umidità e una temperatura di 28 gradi. Sono animali grandi e spettacolari, appariscenti, in molti casi, e per i quali è richiesta una sorta di "etichetta" comportamentale: non si parla ad alta voce, bisogna stare attenti a dove mettere i piedi per non calpestarne qualcuna, non si possono fotografare con il flash, è vietato toccarle, semmai saranno loro a librarsi delicatamente su di noi. La leggenda narra che se una farfalla ci si poggia addosso e si esprime un desiderio, quel desiderio si avvererà…
Ai  visitatori più piccoli viene proposta una passeggiata tra le fronde della serra attraverso la quale si arriva a uno stagno artificiale dove vivono minuscoli pesci. Accanto si trova la “nursery”, una teca dove le crisalidi crescono. In un altro banco ci sono vari contenitori che ripropongono ambienti naturali: in una vive l’insetto stecco



in un altro la blatta, in un altro ancora l’insetto foglia e varie specie di formiche. Le farfalle volano in libertà e in sintonia con l’ambiente. E poi c'è un laboratorio che serve per far capire ai bambini che tutto, in natura, è necessario e tutto è trasformazione. Insomma, una visita interessante e ricca di curiosità. Attenzione solo all'abbigliamento: fa veramente caldo, sembra di essere immersi in un...acquario!